Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> 2014 >> Numero 5
 
 


2014,
Numero 5

Costituzione italiana e la democrazia organica

Pubblichiamo un paragrafo del capitolo “Oltre la Democrazia organica” dell'ebook di Rino Formica sulla “Questione socialista oggi”
di Rino Formica

Sessant'anni fa, nel clima in fuocato dallo scontro sociale e da grandi passionalità politiche, la parte migliore della coscienza democratica dell'Italia o per lo meno quella parte che aveva avuto la maggioranza del consenso popolare, elaborò la Carta costituzionale ispirandosi ai principi della democrazia organica, che segnerà la storia della repubblica.
Il caposaldo della società organica è il superamento del sistema liberale fondato sull'indivisibilità del principio di libertà, e l'approdo ad una forzata visione della integrazione tra libertà politica e libertà sociale.
Per democrazia organica si intende innanzi tutto una cultura politica, organizzata attorno a un nucleo, a una visione della politica, dei rapporti istituzionali, sociali ed economici e, nello stesso tempo, a una forma di organizzazione dello Stato e di tutti i soggetti politico- istituzionali a questo relazionati organicamente finalizzati alla determinazione di un modello politico.
Per democrazia organica inoltre si intende l'egemonia dei partiti. La vita democratica coincide con la vita dei partiti, vi si riconosce totalmente, parte e si ripara nella vita dei partiti. La classe dirigente del p...