Critica Sociale - Portale della Rivista storica del socialismo fondata da Filippo Turati nel 1891
Critica Sociale ha ottenuto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica

Il fascismo perpetuo

Pubblicato: 14-11-2022

La maglietta della XMas esibita in televisione è, in fondo, la goliardata di un mattacchione rispetto a quello cui stiamo assistendo da qualche mese in libreria, dove gli scaffali traboccano di pubblicazioni sul fascismo e sulla figura di Mussolini. Nel 90-95% dei casi, rimasticature di cose strarisapute che, però, testimoniano la singolarità del rapporto che gli italiani hanno con la rielaborazione della memoria. In Germania non si sognerebbero mai di dedicare tanti testi a Hitler. Questa bulimia editoriale, naturalmente dettata da logiche commerciali, di cassetta (peccato ci siano cascati anche storici di un certo livello), ha, tra i suoi effetti collaterali poco visibili, una monumentalizzazione del capo del fascismo che dovrebbe stridere con la coscienza democratica nel frattempo maturata dal Paese. Ma, appunto, quasi non ce ne accorgiamo. Finendo, inevitabilmente, col dare ragione a Gobetti quando sosteneva che il fascismo è l'autobiografia della nazione.

Condividi

Facebook Twitter WhatsApp Telegram E-mail

Ultimi articoli della rubrica...

  • 21-11-2022
    Tassa sul celibato...

    Dopo il bonus per i matrimoni, si attende la tassa sul celibato

    •••
  • 14-11-2022
    Il fascismo perpetuo

    La maglietta della XMas esibita in televisione è, in fondo, la goliardata di un mattacchione rispetto a quello cui stiamo assistendo da qualche mese in libreria, dove gli scaffali traboccano di pubblicazioni sul fascismo e sulla figura di Mussolini. Nel 90-95% dei casi, rimasticature di cose strarisapute che, però, testimoniano la singolarità del rapporto che gli italiani hanno con la rielaborazione della memoria. In Germania non si sognerebbero mai di dedicare tanti testi a Hitler. Questa bulimia editoriale, naturalmente dettata da logiche commerciali, di cassetta (peccato ci siano cascati anche storici di un certo livello), ha, tra i suoi effetti collaterali poco visibili, una monumentalizzazione del capo del fascismo che dovrebbe stridere con la coscienza democratica nel frattempo maturata dal Paese. Ma, appunto, quasi non ce ne accorgiamo. Finendo, inevitabilmente, col dare ragione a Gobetti quando sosteneva che il fascismo è l'autobiografia della nazione.

    •••
  • 09-11-2022
    9 novembre e la caduta del Muro di Berlino

    In una lunga lettera ai capi d'istituto Giuseppe Valditara, ministro della Pubblica Istruzione, ricorda il significato del 9 novembre, anniversario della caduta del Muro di Berlino. Lo stesso fa, in un videomessaggio, Giorgia Meloni, presidente del consiglio dei ministri. Ci può stare. Ci aspettiamo però che tanto, commovente, attaccamento ai valori di democrazia e libertà trovi riscontro il prossimo 25 Aprile in una nuova missiva ai presidi e un nuovo videomessaggio. In mancanza, ci sentiremmo autorizzati a dire, scrivere e pensare che in Italia c'è un governo che non si riconosce nella Costituzione Repubblicana.

    •••
  • 27-10-2022
    L'intervento di Renzi...

    Ho sentito l'intervento di Renzi. Solo leggermente autocentrato. Peccato, non gli capita quasi mai...

    •••
  • 18-10-2022
    Le foto di Mussolini...

    Ma La Russa di che si lamenta? Tutte le foto di Mussolini che vengono tolte dagli uffici pubblici lui può prendersele, portarle a casa e metterle insieme alle altre.

    •••
  • 18-10-2022
    Letta non risponde a Calenda...

    Calenda: Letta non mi risponde. Beh, dopo lo scherzetto che gli hai fatto forse ha messo il tuo numero nel registro delle opposizioni...

    •••
  • 15-10-2022
    Repubblica italiana e il Tribunale della Sacra Rota...

    Pare che Lorenzo Fontana non abbia ancora capito la differenza tra la Camera dei deputati della Repubblica italiana e il Tribunale della Sacra Rota.

    •••
Archivio...