Critica Sociale - Portale della Rivista storica del socialismo fondata da Filippo Turati nel 1891
Critica Sociale ha ottenuto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica

La rivalutazione del "Materialismo Storico" da parte del partito Comunista Cinese.

Pubblicato: 07-04-2023

C'e' stata ultimamente una dichiarazione di Xi Jing Ping di rilevanza straordinaria , a cui non e' stata data adeguata diffusione  , o per ignoranza intellettuale del sistema mediatico occidentale , oppure come credo perché le sue implicazioni politiche e culturali , risultano assolutamente preoccupanti ad Occidente .

Questa e' la sua dichiarazione , molto sintetica , e ,solo  apparentemente,  generica :

 “La filosofia marxista non esaurisce la questione della verità, ma apre la porta e spiana la via a raggiungere la verità”. 

Questa affermazione significa che il Partito Comunista Cinese abbandona del tutto il  "materialismo dialettico "e fonda la sua azione teorica e pratica esclusivamente sul "Materialismo Storico ".

Quindi Marx  viene interpretato , con un approccio conoscitivo  in termini che potremmo definire  neo Kantiani , come un  punto di partenza e di riferimento analitico rispetto allo studio della realta' sociale ed economica , e  non come il teorizzatore unitario , di derivazione idealista , di una interpretazione della realta' globale dell' essere  da leggere  come un  punto di arrivo che risolve in se la Storia umana .

E' evidente a tutti come questa lettura esclusivamente " scientifica " del marxismo e del Socialismo , con la implicita rivalutazione della dimensione Spirituale dell ' esperienza umana ,apre spazi politici e culturali giganteschi ad un dialogo , sul tema chiave della crescita antropologica  e sociale dell' Umanita' , con l ' Umanesimo Cristiano ed il pensiero religioso più in generale ,  e, contemporaneamente, con tutte le correnti autenticamente democratiche  ed egualitarie occidentali , legittime eredi dell' 89 e del '93 Francese .

La Cina  Popolare vuole evidentemente  legittimare anche sul piano ideologico la sua visione trainante di un nuovo e diverso equilibrio globale in termini di pace e cooperazione .

Già ' questo elemento dialogativo ed inclusivo era presente nel grande discorso di Xi Jing Ping che tenne in Italia alla firma della " Via della Seta. "

Franco Bartolomei

Condividi

Facebook Twitter WhatsApp Telegram E-mail