Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >> 
 
 

Critica Sociale - Newsletter
Condividi su Facebook Condividi su Twitter CriticaTV
Archivio Storico: la collezione di Turati 1891-1926 (per Abbonati)
Archivio Newsletter: leggi tutte le newsletter
IL MONDO NEL 2025
foto LA GOVERNANCE GLOBALE A UN PUNTO CRITICO
Un report del
National Intelligence Council


La governance globale, ossia la gestione collettiva dei problemi comuni a livello internazionale, sta entrando in una fase delicata. Con l'accelerazione del processo di globalizzazione in atto da vari decenni, ormai non è più possibile circoscrivere alcun tipo di minaccia in ambito locale. Ogni sommovimento è suscettibile di intaccare l'intero sistema. Sono tre gli effetti della iper-globalizzazione in atto che aumentano la richiesta diffusa di una migliore governance globale: l'interdipendenza economica, la natura interconnessa delle grandi sfide per la salvaguardia dell'equilibrio e la sicurezza del Pianeta e il sovrapporsi delle questione domestiche e di politica internazionale. Partendo da questi assunti, gli analisti del National Intelligence Council (Nic), centro di analisi strategica tra i più autorevoli negli Usa, tratteggiano in un ampio report gli scenari internazionali che andranno configurandosi entro il 2025 e che vedranno l'affermazione definitiva del modello multipolare a discapito dell'ormai malferma egemonia americana.


Scongiurare l'instabilitÓ nel quadrante Asia-Pacifico
DOPO LA CRISI COREANA

Critica Sociale, 1 dicembre 2010,

Tra gli imbarazzanti, ma in fondo non particolarmente significativi, files sinora pubblicati da Wikileaks, di particolare interesse il ritratto di una Cina che, secondo i documenti divulgati dall'organizzazione di Julian Assange, sarebbe disposta ad abbandonare la Corea del Nord e ad accettare una Corea riunificata sotto il controllo di Seul. Lo avrebbe sostenuto, nel mese di febbraio, un alto esponente sudcoreano durante una cena con un diplomatico americano. Un elemento senz'altro da considerare dopo l'incidente della scorsa settimana, quando le forze armate di Pyongyang hanno bombardato l'isola sudcoreana di Yeonpyeong. Subito dopo l'incidente, il gruppo aeronavale della VII flotta Usa è partito dalla sua base giapponese per dirigersi nel Mar Giallo per tenere esercitazioni congiunte con Seul. A guidare le manovre la portaerei nucleare George Washington. Un'operazione che ha mandato su tutte le furie la Corea del Nord, ma che si è conclusa senza incidenti dopo quattro giorni.


www.criticasociale.net - iscriviti online agli aggiornamenti
CRITICA SOCIALE
Rivista fondata nel 1891 da Filippo Turati
Alto Patronato della Presidenza della Repubblica

Direttore responsabile: Stefano Carluccio

Reg. Tribunale di Milano n. 646 del 8 ottobre 1948
edizione online al n. 537 del 15 ottobre 1994

Editore
Biblioteca di Critica Sociale e Avanti!
Centro Internazionale di Brera
via Marco Formentini 20121 - Milano