Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
 
 




Make education our national mission

Gordon Brown alla Fabian New Year Conference

 

  concentrarsi nello studio matto e disperatissimo dell’economia. “È per questo che sono diventato Cancelliere”, flirta con la platea.

  riassunta nello slogan “education, education, education”, quello passato alla storia della comunicazione politica e recentemente emulato, con minor fortuna, dal conservatore David Cameron.

  una “missione nazionale”, perché è attraverso l’opportunità per tutti di avere accesso ai canali della formazione che si compiono i valori di equità e di parità delle opportunità, e che si consolida la fiducia verso le istituzioni democratiche. “Il senso della missione – spiega Brown – permette di mobilitare tutte le risorse di un paese, fa in modo che il potenziale di ogni singolo cittadino contribuisca a determinare il potenziale futuro del paese. E questo – osserva il Cancelliere – significa molti più investimenti nell’istruzione.”

  strategia di crescita nazionale mossa dall’investimento nell’istruzione di qualità.Ecco allora che l’elemento attorno cui si snoda la visione browniana torna ad essere la britishness, quell’idea introdotta per la prima volta alla Fabian New Year Conference dell’anno scorso, e che è qui declinata in un’accezione meno ideologica, più tracciata sul piano delle policy.

Per Brown, la politica deve saper conquistare “i cuori e le menti”, anche quando tocca questioni delicate come la sicurezza, i diritti democratici, i temi cui è spesso chiamata a fornire risposte la politica estera di un paese. È qui, dice Brown, che diventa cruciale dare una legittimità ideale alle scelte che la politica è chiamata a fare. Scelte che non possono esaudirsi in un’azione dall’alto ma che devono nascere dal coinvolgimento dei cittadini. Anche questioni della massima delicatezza come la minaccia terroristica, non possono easudirsi nell’intervento militare ma devono trovare fondamento in un senso della missione condiviso dal paese.

La trascrizione integrale del colloquio tra Oona King e Gordon Brown può essere letto sul sito della Fabian Society, all’indirizzo seguente:



Link esterno: www.fabian-society.org.uk/press_office/display.asp?id=587&type=news&cat=43
Articoli correlati per tema/i:

Tony Blair Faith Foundation [The Office of Tony Blair]
Fabian New Year Conference [Fabian Society]
Il Dissenso continua [Fondazione Craxi]
Sarkozy e l’America progressista [Brookings Institution]
Il nuovo corso della politica estera francese [Center for Security Studies (CSS)]
A New Social Contract [Brookings Institution]
Reshaping the world of work and retirement [Social Market Foundation]
Di che liberalizzazioni parliamo? [Istituto Bruno Leoni]
Tra tradizione e innovazione: il caso Mirafiori [Centro di Formazione Politica]
“Dalla parte giusta della storia” [The German Marshall Fund]
Economia e società aperta [Economia e Società Aperta]
Over to you, Mr Brown [Policy Network]
Are We Really Polarized? [Brookings Institution]
Developing New Leaders [Brookings Institution]
Britain Next Decade [Fabian Society]
The Wealth Of The Nation [The Smith Institute]
Altri temi: