Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
 
 


SELEZIONE DELLA STAMPA ESTERA-17 aprile

di Critica Sociale



(pagina 2)

... he Barbier. L'editorialista del settimanale francese analizza, in particolare gli effetti della vittoria berlusconiana in Europa, soprattutto rispetto agli obbiettivi della prossima presidenza francese.  “Come si troverà Sarkozy – si interroga l'opinionista – nell'Europa di Zapatero, Merkel e Berlusconi?”

LE FIGARO
«La marge de manoeuvre de Berlusconi est étroite»

Richard Heuzé, corrispondente de Le Figaro a Roma, analizza le cause e le conseguenze del ritorno al governo di Silvio Berlusconi.

THE GUARDIAN
Berlusconi sweeps back to power

Berlusconi sweeps back to power

La rassegna dei commenti delle forze politiche italiane, in un servizio curato dal corrispondente del quotidiano britannico.

THE INDEPENDENT
Leading article: An unwelcome return

Per quanti hanno a cuore le sorti del sistema politico italiano – e tra questi, molti sono gli stessi cittadini italiani – la vittoria di Berlusconi non può che essere causa delle peggiori preoccupazioni. Dopo neppure due anni nell'ombra, l'uomo da più parti considerato l'emblema della peggiore politica italiana,  l'uomo d'affari che ha usato la sua ricchezza per controllare i media, la sua posizione per evitare i procedimenti giudiziari per corruzione imbastiti a suo carico, ed il suo potere politico per modificare a suo favore la legge elettorale, è destinato a tornare al potere.   
 



<< pagina precedente