Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> 2014 >> Numero 8
 
 


2014,
Numero 8

Nenni e l'Avanti!: “Da oggi ognuno è più libero”

Cinquant'anni fa nasceva il centro sinistra con l'ingresso del PSI al governo
di Critica Sociale

Pubblichiamo in questo fascicolo, che segue nella numerazione quello sull'anniversario della morte di Kennedy che con Nenni ideò l'ingresso dei socialisti al Governo in funzione di contenimento dell'egemonia sovietica in Europa, una traccia per ragionare in occasione dei 50 anni sul primo centro sinistra: dall'“apertura” del quarto governo Fanfani (quello delle convergenze parallele, con l'astensione del Psi) del 1962 – che realizzo grandi riforme progressiste – al Governo Moro Nenni, con la partecipazione “organica dei socialisti all'esecutivo.
I testi sono tratti dai lavori dello storico Giuseppe Mammarella e dalla documentazione raccolta in “Il Riformismo alla prova” a cura di Mimmo Franzinelli e Alessandro Giacone. Lo schema che guida la selezione è semplice: l'ingresso dei socialisti al governo e il programma riformista, nelle sue parti più “stataliste” come in quelle più “liberalsocialiste” è sempre stato causa di una dura lotta politica che ha spaccato innovatori e conservatori sia nella DC che nel PCI, oltre che nell'apparato dello Stato e nei “poteri forti” di ogni tempo e stagione.
Ogni riforma, un successo. L'ostilità da ...