Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rivista >> 2014 >> Numero 7
 
 


2014,
Numero 7

JFK. La Nuova Frontiera e la nascita del primo Centro Sinistra

Cinquanta anni fa, al termine del suo viaggio trionfale in Europa, Kennedy veniva ucciso a Dallas. Aveva annunciato la Nuova Frontiera davanti al Muro di Berlino e voluto con Nenni il centro-sinistra in Italia. Che si realizzo col governo Moro-Nenni, pochi mesi dopo
di Stefano Carluccio

Il 22 novembre scorso è stato il cinquantesimo anniversario dell'assassinio di John Fitzgerald Kennedy, uno dei personaggi più significativi del ventesimo secolo. Pochi giorni dopo, nel gennaio del 1964, giungeva a compimento la svolta politica in Italia che JFK preparò con Pietro Nenni, dopo un lungo lavoro di verifica sulla effettiva autonomia del Psi dal Pci dopo i fatti d'Ungheria, coadiuvato dal segretario di Stato, Arthur jr Schlesinger, grande amico della famiglia Zevi (Bruno e Tullia) che patrocinò il cambio di passo del quadro politico nazionale con uno spostamento a sinistra per contendere “il movimento dei lavoratori italiani” all'egemonia dell'Unione Sovietica: lo scopo era creare basi sociali con lo sviluppo di un benessere progressivo nel sistema democratico occidentale, e in particolare della società italiana che era confine (come la Germania) negli anni della Guerra Fredda, sulla breccia della Cortina di Ferro. Il Centro sinistra “organico” Moro-Nenni del '63 (che già aveva dato segnali di incubazione dal '62 con il governo Fanfani e l'appoggio esterno del Psi) era dunque parte essenziale della strategia della “Nuova Frontiera” del P...