Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
Home Page  >>  Rassegna Stampa
 
 



L’ALTRA FACCIA DELLA DEMOCRAZIA

La democrazia saprà difendersi da ciò che in effetti è divenuta? Saprà ricorrere a difese poste a salvaguardia naturale della vitalità e della reale rappresentatività di istituzioni ch'essa stessa ha fatto nascere? Il libro di  Emilio Raffaele Papa porge momenti di riflessione, considera esempi offerti dalla storia del pensiero e dell'azione democratica, indica, sul piano propositivo, piste per la ricerca di nuovi e di rinnovati campi d'impegno, al passo con gli odierni sviluppi sociali e del potere economico. Propugna una democrazia della sorveglianza: la quale sappia ritrovare l'altra sua faccia, quella del potere negativo della sovranità popolare, il potere..." di non poter fare nulla ma di poter tutto impedire", come lo definì Rousseau.Nelle parole dell'autore stesso, il libro non ha l'ambizione di voler essere un trattato sulla crisi della democrazia. Le pagine dell'opera si impegnano piuttosto nella puntualizzazione critico-storica di alcuni temi portanti e nella verifica dell'efficacia o dell'inefficacia di istituzioni tipiche del regime democratico. Volgendo lo sguardo agli interrogativi del presente e sopravanzando ricorrenti paure dell'avvenire, Papa porge una traccia per la ricerca di un percorso istituzionale che possa essere portato avanti seguendo avvertimenti non ancora proficuamente recepiti.


La suggestione di fondo vuol essere nel valore stesso della creatività della storia, e nel progressivo  e parallelo ideale di un sempre più progredito valore dell'uomo quale suo protagonista: quale elemento autenticamente partecipe del potere che governa il suo vivere in società; un vivere nel quale egli rivela suoi legittimi interessi assieme - già lo avvertirono gli uomini, i cittadini della polis - ad una sua naturale fallibilità.


*Emilio Raffaele Papa L'altra faccia della democrazia. Per una democrazia della sorveglianza, Lacaita Editore 2012

**Storico delle istituzioni, Emilio Raffaele Papa, ordinario di storia contemporanea, ha insegnato nelle Università di Bologna, di Torino e di Bergamo. Accanto ad una molto conosciuta Storia della Svizzera (Milano, 4ª ed. 2004), ad un'ampia Storia dell'unificazione europea (Milano, 2006), ed a studi sul positivismo e sul federalismo, ha pubblicato numerose monografie: sulla storia della magistratura italiana, sull'associazionismo operaio nell'Ottocento, sulle istituzioni culturali nel periodo fascista, sulla storia del socialismo e sulle organizzazioni terroristiche di fine Novecento. Ha scritto biografie intellettuali di F.S. Merlino, Carlo Rosselli, Giuseppe Bottai. Ha coordinato ricerche di ampia area di indagine (cfr. Il positivismo e la cultura italiana, Milano,1985, con pref. di Norberto Bobbio).

 

 

 

 

Data:





siria   sicurezza   iraq   cina   gran bretagna   russia   critica sociale   hamas   medvedev   economia   nato   rubriche   diritti umani   cultura politica   blair   bush   usa   democrazia   nucleare   medio oriente   brown   obama   putin   crisi   ue   afghanistan   berlusconi   india   storia   occidente   francia   stati uniti   america   terrorismo   politiche sociali   geopolitica   ahmadinejad   mccain   sarkozy   onu   iran   energia   europa   ambiente   labour   italia   israele   clinton