Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
 
 


SELEZIONE DELLA STAMPA ESTERA
La visita di Benedetto XVI negli Stati Uniti nei commenti della stampa Usa
di Critica Sociale


THE WASHINGTON POST-19 aprile
Pope Stresses Human Rights, Ethical Science
Michelle Boorstein e Colum Lynch

Parlando all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite, Benedetto XVI ha sottolineato l'imprescindibilità del rispetto dei diritti umani fondamentali: "sono un dono di Dio e per questo motivo restano intangibili."

THE NEW YORK TIMES-18 aprile
In Speech, Pope Urges Promotion of Human Rights
Warren Hoge e Ian Fisher

Benedetto XVI, giovane prigioniero di guerra durante la Seconda Guerra Mondiale, ha tenuto il suo attesissimo discorso all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Davanti ai delegati di quello che dovrebbe essere il "parlamento mondiale", il pontefice ha ricordato che il rispetto dei diritti umani, più ancora dell'uso della forza o dell'attuazione di politiche pragmatiche, è lo strumento migliore per porre fine alla miseria ed alla guerra che flagellano il mondo.

THE WASHINGTON POST-16 aprile
Pontiff Begins Historic U.S. Visit in the District
Michael Abramowitz

Accolto cordialmente da George W. Bush e da migliaia di entusiasti cittadini, Benedetto XVI è giunto a Washington. Erano quasi trent'anni che un pontefice non visitava la capitale Usa. Parlando alla Casa Bianca, Papa Ratzinger ha esortato gli americani a mettere a frutto le loro libertà per coltivare la virtù, sacrificarsi per il bene comune ed aiutare i meno fortunati. "La libertà non è semplicemente un dono, essa chiama in causa la nostra responsabilità personale", ha ricordato Papa Ratzinger durante il discorso tenuto presso la residenza presidenziale.

THE NEW YORK TIMES-16 aprile
Catholics Should Be…Catholics
Alejandro Bermudez

Le prime parole pronunciate da Benedetto XVI dal momento del suo arrivo sul suolo americano sono andate immediatamente al cuore della questione cattolica negli States. Certo, il Papa ha spaziato tra vari argomenti, compreso lo scandalo degli abusi sessuali che ha coinvolto pesantemente la Chiesa americana. Al fondo del messaggio papale, tuttavia, l'invito ai cattolici Usa, non solo a i prelati, a recuperare le ragioni profonde della loro adesione al messaggio cristiano. Un incitamento a riscoprire la particolarità della propria fede nella vita di tutti giorni, anche in un contesto multiculturale come quello statunitense. Ecco, il pontefice ha già lanciato la sua sfida culturale ai cattolici d'America. Quanti sapranno raccoglierla?

CHICAGO TRIBUNE-14 aprile
Pope's U.S. visit seen as pivotal
Manya A. Brachear and Margaret Ramirez

Joseph Ratzinger, Benedetto XVI, sta per raggiungere il suolo americano ed i 67 milioni di cattolici statunitensi. A Washington incontrerà il presidente Bush, alti prelati cattolici e leader di diverse religioni, a New York parlerà all'Assemblea Generale delle Nazioni Unite e si raccoglierà in preghiera davanti a Ground Zero. Una visita insidiosa per il pontefice, che non potrà eludere gli scandali in cui è incappata la Chiesa d'oltre-Atlantico. Inoltre, il Papa dovrà riprendere il dialogo con i cattolici americani, per aiutarli a rinnovare la propria fede e per contrastare il calo delle vocazioni che, insieme alle difficoltà finanziarie, colpisce il cattolicesimo Usa. Lasciare spazio alle interpretazioni laiche e progressiste del messaggio cristiano o riaffermare la validità assoluta dei valori cardine d... ella religione? Il Papa sarà in grado di farsi ascoltare dai nuovi cattolici americani, soprattutto immigrati, sinora recalcitranti a sottostare ai precetti più restrittivi?

THE WALL STREET JOURNAL-14 aprile
Pope, White House Bonds Expected to Strengthen
John D. McKinnon

Si prevede una rinnovata sintonia d'intenti tra Vaticano e Casa Bianca alla vigilia dell'incontro tra Papa Ratzinger e George W. Bush. L'opposizione pubblica della Santa Sede alla guerra in Iraq si attenuerà in nome della lotta all'estremismo di matrice islamica. Il pontefice è consapevole del fatto che un troppo rapido ritiro delle truppe americane dall'Iraq condurrebbe ad un riesplodere della violenza, che finirebbe inevitabilmente per colpire anche la minoranza cristiana irachena.