Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
 
 


Una repubblica fondata sulle rendite
Come sono cambiati il lavoro e la ricchezza degli italiani
di Geminello Alvi
Editore: Mondadori
Prezzo: 16,00 €

 Chiunque di questi tempi abbia provato a seguire, su giornali e televisori,l?andamento dell'economia italiana avrà finito per smarrirsi, travolto dal flusso inarrestabile di percentuali e previsioni: Prodotto interno lordo e disavanzi sono la chiave di volta per intendere il nostro stato di salute economica, e non passa giorno senza che qualche esperto si appelli al Pil per enunciare la ricetta che dovrebbe risollevare le sorti delle nostre finanze. Ma siamo davvero certi che proprio all'andamento del Pil per enunciare la ricetta che dovrebbe risollevare le sorti delle nostre finanze. Ma siamo davvero certi che proprio all'andamento del Pil si debba attribuire la maggiore o minore ricchezza dei portafogli degli italiani?

Accordare i dati all'economia alla nostra vita quotidiana è l'intento di questo libro: evitanto di nascondersi dietro complesse teorie o di ricorrere ad abusati essoterismi accademici, Geminello Alvi  prova a svolgere quella realtà economica complessa e articolata che nel Pil trova solo un approssimativo riassunto, per dare convalida a quanto gli italiani vedono ogni giorno e trovano invece negato dalle statistiche consuete, e affidandosi ad un esauriente apparato  di dati illustra l'andamento di rendite , profitti e ricchezze degli ultimi quindici anni calcolate al netto di tasse e contributi, così come li ricevono  e li spendono davvero le famiglie: Ciò che emerge attraverso questo viaggio tra le curve e i saliscendi dell'economia italiana sono le scarse virtù  e i molti vizi del nostro agire economico: scopriamo che l'Italia è un paese fondato non più sul lavoro, ma sulle rendite che la nostra ricchezza, costruita su case e pensioni più che sulla attività produttiva, alimenta un perverso circolo vizioso che toglie lavoro e futuro ai giovani, che i salari si impoveriscono a vantaggio economiche incapaci di rinnovarsi. E su tutto continuano a pesare i gravami della pubblica amministrazione, della previdenza, della sanità, i vincoli dell'euro, antichi e nuovi retaggi di un pensiero economico del quale né i governi di centro sinistra né quelli di centrodestra sembrano di essere in grado di affrancarsi.