Email:
Password:
Non sei ancora iscritto? clicca qui
Iscriviti alla Newsletter:
ABBONAMENTI e RINNOVI  Critica TV Cerca nel sito:
Links   Chi Siamo  
Critica Sociale (anno 2014)
Storia e documenti di trent'anni (1980-2013)
Le pubblicazioni e i dibattiti
Le radici della democrazia e la Critica di Turati



AMBIENTE (45)
CRITICA SOCIALE (52)
CULTURA POLITICA (372)
DEMOCRAZIA (395)
DIRITTI UMANI (116)
ECONOMIA (254)
ENERGIA (74)
GEOPOLITICA (402)
POLITICHE SOCIALI (77)
SICUREZZA (291)
STORIA (98)
TERRORISMO (62)


Afghanistan (66)
Ahmadinejad (56)
Al-qaeda (29)
America (56)
Berlusconi (56)
Blair (61)
Brown (83)
Bush (131)
Cameron (31)
Casa Bianca (20)
Cina (141)
Clinton (71)
Comunismo (18)
Craxi (34)
Cremlino (33)
Crisi (88)
Egitto (19)
Elezioni (26)
Euro (24)
Europa (242)
Fed (16)
Francia (58)
Frattini (16)
G8 (17)
Gas (19)
Gaza (30)
Gazprom (24)
Georgia (40)
Germania (36)
Gran Bretagna (47)
Guerra Fredda (23)
Hamas (56)
Hezbollah (38)
India (42)
Iran (166)
Iraq (52)
Israele (148)
Italia (110)
Labour (58)
Libano (37)
Libia (21)
Mccain (84)
Medio Oriente (82)
Mediterraneo (19)
Medvedev (49)
Merkel (35)
Miliband (24)
Mosca (31)
Napolitano (16)
Nato (61)
Netanyahu (26)
Nucleare (53)
Obama (240)
Occidente (60)
Olmert (18)
Onu (43)
Pace (20)
Pakistan (34)
Palestina (23)
Palestinesi (31)
Pci (22)
Pd (26)
Pdl (16)
Pechino (27)
Petrolio (35)
Psi (19)
Putin (109)
Recessione (32)
Repubblicano (16)
Rubriche (53)
Russia (179)
Sarkozy (130)
Sinistra (24)
Siria (49)
Socialismo (40)
Stati Uniti (189)
Stato (23)
Teheran (20)
Tory (22)
Tremonti (30)
Turati (24)
Turchia (30)
Ucraina (25)
Ue (81)
Unione Europea (37)
Usa (228)
Welfare (16)

   
 
 


La mente e i suoi io

di Luigi Ceccarini
Editore: Mb publishing
Prezzo: 8,00 €

In questo saggio si sostiene che la mente (potenziale) Ŕ un puro fatto fisico, che la mente (in potenza) Ŕ parte della nostra struttura fisica o biologica. Mentre la mente attuale Ŕ un evento linguistico, prodotto dal linguaggio e consistente nella natura linguistica dell'uomo. Credo cioŔ chedato il linguaggio, sia automaticamente data la mente umana, la coscienza, l'intelligenza, la libertÓ: in questo modo non abbiamo pi¨ bisogno di cercare soluzioniáa cose che si spiegherebbero semplicemente con un dato giÓ assodato:l'esistenza del linguaggio. Ovviamente c'Ŕ qui soggiacente la distinzione netta tra una capacitÓ e una struttura fisica della mente-umana (dovuta al codice genetico), che "pu˛" parlare (Ŕ parlante in potenza) e che possiede tutto un apparato fonatorio adatto allo scopo, e la mente "in atto", che Ŕ l'espressione linguistica di elementi culturali e sociali determinanti.